dissabte, d’octubre 04, 2008

ELS SILENTS


ELS SILENTS

Lenta marxa
de gel i foscor vestida.
Opaca com boira
que envolta, obscura , espanta.
Passos confegits
entre vapors i laments.
Amb el seu avançar destina tempesta,
el seu bes decideix la fi.
Desesperat el nàufrag
s’aferra a la vida
i li nega la mirada.
Dins el gemec borbollant
la por ofegada
d’una sort ja senyada.
Silents van els homes
com en un seguici fúnebre.
El regal de la nit prepara al silenci.
Cervells empedreïts
i cors confosos.
Veuen el so en l’aire,
el raig dins l’obscuritat.
Es nodreixen d’aromes de vida,
de gotes de mort.
Escruten el món amb
la curiositat d’un bes negat,
d’un desig ofegat,
d’un cor apagat.
Els silents dibuixen trames de somnis
on Ella marxa,
de gel i foscor vestida.










I SILENTI

Lenta cammina
di gelo e buio vestita.
Opaca come nebbia
che avvolge, oscura, spaventa.
Passi scanditi
tra vapori e lamenti.
Col suo incedere destina tempesta,
il suo bacio decide la fine.
Disperato il naufrago
si avvinghia alla vita
e le nega lo sguardo.
Nel rantolo gorgogliante,
la paura soffocata di
una sorte già segnata.
Silenti vanno gli uomini
come in un corteo funebre.
Il regalo della notte
li prepara al silenzio.
Cervelli impietriti
e cuori confusi.
Vedono il suono nell’aria,
il raggio nell’oscurità.
Si nutrono di effluvi di vita,
di gocce di morte.
Scrutano il mondo con
la curiosità di un bacio negato,
di un desiderio soffocato,
di un cuore ovattato.
I silenti disegnano trame di sogno
dove Lei cammina,
di gelo e buio vestita.


22 Comments:

Blogger 3my78 said...

E' bellissima:-) Non ci sono altre parol per descriverla...sei veramente una maga! Il Willo ne sarà contento:-)
Purtroppo la musica in sottofondo non si sente...:-( (o è un problema mio???)

6:55 p. m.  
Blogger Lliri blanc said...

Scusate se è un po' tetra.Non so scrivere altrimenti.
La musica da me si sente ..però non inizia subito.
se mi autorizzate aggiungo il vostro link
Mi ha fatto un enorme piacere la tua risposta immediata...GRAZIE

7:05 p. m.  
Blogger 3my78 said...

Ma grazie a Te:-)
Il blog non è mio,ma del Willo,ma penso non ci sia nessun problema al link:-D
Cmq la musica non riesco a sentirla,ho provato anche a entrare con un altro browser,se fosse stato quello il problema...sigh:-(

7:14 p. m.  
Anonymous Willo said...

Nel farti i miei complimenti, e confessarti la soddisfazione che provo nel sentirmi complice dell'ispirazione che ha dato alito a queste tue parole, ti chiedo di poter pubblicare questa poesia nel nostro sito "I Silenti".
GRAZIE DAVVERO.
AGGIUNGO SUBITO IL LINK DELLA TUA PAGINA AI MIEI BLOG.

8:53 p. m.  
Blogger Lliri blanc said...

Grazie a te Willo.
Per me è un onore oltre che un piacere.

9:04 p. m.  
Blogger novesflors said...

Un poema bell i trist alhora.

10:56 p. m.  
Anonymous Daniele Verzetti, il Rockpoeta said...

Comprendo cosa significhi essere conquistato da una musica che ti prende le viscere e ti fa scrivere.

Una poesia davvero sconvolgente, intensa e con una punta di malinconia.

L'ho letta e riletta più di una volta. E' stupenda

Fins aviat Cinzia
Daniele

2:37 a. m.  
Blogger Jesús M. Tibau said...

un silenci del qual és impossible fugir

8:43 a. m.  
Blogger Annarita said...

Cinzia, non è tetra...è l'ineluttabilità che emerge forte ed emozionante dai tuoi versi stupendi.
L'ho riletta più volte e ne sono rimasta coinvolta profondamente.

abbracci
annarita:)

3:05 p. m.  
Blogger Henry The VIII said...

"... un bes negat": això sí que és una gran debacle.

Tacions Lliri!

5:05 p. m.  
Blogger Cèlia said...

sento un aire gelat en llegir-te i penso que el patir t'ha fet encara més sublim. L'únic que m'encoratja és que el nàufrag s'aferri a la vida. Un dia molt proper retornarà a la vida sense gemec, sense por, amb el cor novament encès, perquè hi ha amor, encara hi haurà més amor! Un petó Lliri, i les aromes de vida tornaran a fer l'olor de les flors de primavera!

5:38 p. m.  
Blogger stella said...

Versi emozionanti e coinvolgenti,come sempre.

6:55 p. m.  
Blogger Mat said...

questa algherese ci sa davero fare...
ma meglio nn dirlo troppo a voce alta..

7:01 p. m.  
Blogger Pier Luigi Zanata said...

Emozionante, struggente, appassionante, sensibile, entusiasmante.
Non riesco ad aggiungere altro.
Interessante l' accostamento con il brano musicale.
Vale

7:25 p. m.  
Blogger Maurizio said...

I silenti spesso vengono considerati incapaci d'amare.... ma così non è...
Un abbraccio

10:51 p. m.  
Anonymous Jacob said...

"Els silents dibuixen trames de somnis..." medito sobre aquests moments...gràcies Lliri blanc per la teva veu..

11:32 p. m.  
Blogger Blogger said...

LLiri, gracias, no digo nada cuando no sè que decir.
Un abrazo
Dario

11:45 p. m.  
Blogger Pupottina said...

buon inizio settimana

;-)

7:45 a. m.  
Blogger Cainos said...

Davvero bellissima!!! Ewwiwa la Poesia!!!!

7:59 a. m.  
Anonymous Anònim said...

Bellissima,e profonda come solo tu sai essere,pero' non ti dico continua cosi', ma migliora e migliorando migliori la tua vita in un abbraccio d'emozioni stupende che fanno andare oltre le nuvole.
Sei grande un bacio lo.

12:51 p. m.  
Blogger 3my78 said...

Ho ascoltato la song,veramente bella:-)

2:00 a. m.  
Blogger Striper said...

Casi tant bonica com tu.

6:12 p. m.  

Publica un comentari a l'entrada

<< Home