divendres, de setembre 12, 2008

presta'm una vida


GIANNI ZANATA, FILL DEL MEU AMIC BLOGGER PIER LUIGI ZANATA
http://utilizerapagain.blogspot.com/

HA PUBLICAT LA SEVA PRIMERA NOVEL.LA

PRESTAMI UNA VITA

Autore Gianni Zanata

Titolo Prestami una vita

Collana Legenda metropolitana

Formato 106 x 178 x 10

ISBN 978-88-901448-5-1

Pagine 288Prezzo € 14,50



Il libro:

Quante vite ci occorrono per imparare dai nostri errori? O, se preferite, quanti errori ci vogliono per imparare a vivere? Duilio Settembrini, inquieto musicista di una rock-band in crisi di identità, spende buona parte della propria, di vita, nel tentativo di attribuirle un senso, un ordine soddisfacente, di colmare il vuoto dal quale si sente avvolto. Con esiti risibili, peraltro. Vita disordinata la sua, irrimediabilmente e non in senso metaforico, quantomeno non solo. L’appartamento che divide con Teresa, che, tanto per essere chiari fin da subito, è lesbica e intrattiene con il suo coinquilino una profonda ma bizzosa amicizia, ne è lo specchio fedele. Trovare qualsiasi cosa là dentro corrisponde a una scommessa dall’esito scontato come una puntata al gioco delle tre carte. L’ultimo litigio tra i due si consuma a causa di un vinile di Neil Young, resosi improvvisamente e ostinatamente irreperibile. La porta quel giorno sbatté violenta alle spalle di Teresa.Solo, la testa persa dietro a ricordi lontani, nel caldo afoso di un pomeriggio di inizio estate, Duilio udì squillare il telefono. Uno sconosciuto, dall’altro capo, bussò alla sua vita: ne aveva una seconda da offrirgli in prestito.Questo romanzo colpisce e rapisce per le sorprendenti capacità narrative evidenziate da Zanata. Arguzia e ironia, sapientemente dosate, condiscono una storia che appassiona.


L’autore:Gianni Zanata è nato a Cagliari, classe millenovecentosessantadue. Giornalista professionista, scrittore perseguitato dai dubbi, chitarrista appassionato di blues. Gli esordi musicali risalgono alla fine degli anni settanta in piccole e sconosciute rock band. Le prime esperienze lavorative agli inizi degli anni ottanta a Radio Alter e Radio Studio 96. Quindi la tv: notiziari, reportage, inchieste, documentari, rubriche di spettacoli, cultura e musica. Prestami una vita è il suo primo romanzo.


IL BELLO DEI DEBUTTANTI:

EDIZIONIREBUS A “PAROLE NEL TEMPO” 2008

La Edizionirebus di La Spezia per la prima volta partecipa alla mostra - mercato “Parole nel Tempo” che si svolgerà presso il Castello di Belgioioso (PV) il 27 e 28 Settembre 2008. La mostra, giunta al suo diciottesimo anno, costituisce ormai un vero e proprio punto di riferimento per la piccola editoria di qualità e non poteva, quindi, che rappresentare un appuntamento irrinunciabile per la casa editrice.Durante la due giorni saranno presentati quattro nuovi volumi, di cui tre romanzi di autori esordienti:- Polp Fiction, di Massimo “Polpo” Neriotti, Susanna Raule e Armando Rossi.
Fumetto dedicato a chi ha l’enduro nel sangue, ispirato alle avventure motociclistiche dell’ormai famoso “Polpo” e della sua mitica “Bombarda”. Sabato 27 Settembre ore 18,00 Sala B, primo piano.- Low Cost, Torino – Dublino sola andata di Mauro Fiorio Plà.
Un trentenne italiano, laureato e di buona famiglia, si trasferisce a Dublino per cercare lavoro e si ritrova tra situazioni imbarazzanti, menzogne tipicamente italiane e fiumi di Guinnes.



Prestami una vita,
di Gianni Zanata


Come Pirandello insegna, quando la propria vita non è quella che vorremmo può darsi che ci venga data l’opportunità di viverne una seconda.


Benvenuti a Valleaurora,
di Veronica Pollini

Un terribile destino unisce gli abitanti di un minuscolo paese di montagna. Un romanzo ispirato a storie realmente accadute, di cui nessuno osa parlare. Domenica 28 Settembre ore 14,00 Sala B, primo piano.Gli autori saranno lieti di incontrare i lettori, oltre che nel corso delle presentazioni ufficiali, anche presso il nostro stand (19/A al piano terra).Per la Redazione: le immagini delle copertine, inviti per la fiera e copie gratuite dei libri sono disponibili su richiesta. E’ possibile intervistare gli autori previo appuntamento telefonico.


EDIZIONIREBUS


UN NUOVO PROGETTO EDITORIALE CHE INVESTE NEL FUTURO


Volete sapere chi siamo? Siamo un gruppo di persone che lavorano insieme in una città sul mare. Un gruppo di lavoro che, come tutti, ha obiettivi, scadenze, doveri. Ogni tanto, però, ci piace guardare oltre tutto ciò che serve per sopravvivere e ci concediamo di sognare un po’.Grazie a persone sognatrici come noi e, soprattutto, grazie ai loro manoscritti cerchiamo di costruire un mondo in cui non abbiano sempre ragione i pirati, i banditi, i pesci più grossi. Crediamo che nel mare ci sia spazio per tutti e che coloro che amano leggere abbiano voglia di qualcosa di nuovo, senza dover sempre sottostare al volere dei grandi Gruppi Editoriali. Si trovano sempre i soliti autori e i soliti titoli in libreria, sugli scaffali degli ipermercati e alle Poste, ma a noi poco importa. Perché per fortuna adesso ci sono altre vie, altri mezzi (Internet ad esempio) e d’ora in poi saranno i lettori a comandare, a scegliere cosa leggere.Noi pubblichiamo opere di autori esordienti che hanno qualcosa di importante o, semplicemente, di bello da dire senza alcuna spesa per l'autore (neanche sotto forma di obbligo di acquisto di un certo numero di copie).Facendo questo, abbiamo la speranza di regalare di volta in volta una riflessione, uno spunto, o anche solamente un sorriso ai nostri lettori.

48 Comments:

Blogger 3my78 said...

La vita è solo una e non puoi sbagliare! O almeno gli sbagli si pagano,a volte anche pesantemente! Questo è il brutto (e forse anche il bello) della vita.

2:55 a. m.  
Blogger Pier Luigi Zanata said...

Grazie.
Perdona il mio conflitto d' interessi, ma sono orgoglioso dei miei figli, siano essi giornalista-scrittore, filosofo-compositore, contabile e organizzatore di convegni e congressi.
A dir la verita' mi rode un po' che lui mi abbia anticipato nella pubblicazione. Forse e' giusto cosi'.
Vale

2:40 p. m.  
Blogger Cèlia said...

Ja he comprovat que Pier Luigi és un pare molt orgullós, i és clar, no n'hi ha per menys!
Gràcies per la ressenya, el tindrem present!

3:55 p. m.  
Blogger Daniele Verzetti il Rockpoeta said...

Spero di poter andare alla presentazione del libro.

Io non ho potuto ancora leggerlo ma se il figlio ha il talento del padre suggerirei di acquistarlo in massa :-)))

5:16 p. m.  
Blogger digito ergo sum said...

che la vita sia una sola, non ne son certo. e non sto parlando di reincarnazione.

il diritto di sbagliare è sancito dalla mia costituzione ;-)

in bocca al lupo, eh.

5:25 p. m.  
Blogger Lliri blanc said...

Intanto, se mi prestate un po d'attenzione, vorrei rubare solo un momento per ringraziarvi degli auguri che mi avete inviato nel precedente post dove mi sono "autocelebrata" per un giorno.
Chiedo scusa...forse è stata una "grezzata"!

Per tornare al libro, che ancora non ho letto,rinnovo i miei complimenti a Gianni Zanata che di riflesso giungono anche al padre Pier Luigi che ha tutte le ragioni per esserne orgoglioso.
Dato il talento del padre, anch'io come Daniele coniglierei di acquistarlo in massa!
Mi lusinga leggere che Cèlia ,pur essendo catalana, abbia già l'intenzione di farlo.
Riguardo alla trama, giorni fa ho commentato in un blog ch molto probabilmnte se nella mia vita, avessi aperto altre porte o fatto percorsi diversi,probabilmente per indole, ora mi troverei nell'esatto punto dove mi trovo. Ma è solo una supposizione.
3my78: gli sbagli si pagano, eccome...ce li ho scolpiti addosso sulla pelle. Ma come scrive Digito, il diritto di sbagliare è sancito anche dalla mia costituzione.Sbagliare forse ci rende più umani.L'importante è non perseverare...
vi abbraccio e volemose bbeneeee!

9:59 p. m.  
Blogger 3my78 said...

lliric blanc ognuno di noi ha diritto di sbagliare,ma purtroppo questo la Vita non lo sa e non ti lascia una seconda possibilità (scusate la rima).

3:58 a. m.  
Blogger Lliri blanc said...

Non so se sia più inquietante l'omino di South Park rimatore o il fatto che la vita non ti dia più possibilità...
buona domenica a tutti!

8:49 a. m.  
Blogger stella said...

3my concordo.
Liri hai fatto bene a festeggiare e soprattutto festeggiare a modo tuo.
Ancora auguri speciali da parte mia.

9:08 a. m.  
Blogger Striper said...

Jo també necesito una vida prestada!!!

1:07 p. m.  
Blogger Mat said...

mannaggia lliri, mi sono distratto un attimo e ho perso anche il tuo compleanno??
potrai mai perdonarmi?
ci provo, augurandoti 1000 di quei giorni...eheheh
hanno risolto tutti i guai causati dal maltempo?
magari verrò a controllare di persona!
buona domenica!

2:42 p. m.  
Blogger Lliri blanc said...

GRAZIE DI CUORE STELLA!

HI HA ALGU QUE POT PRESTAR UNA VIDA AL STRIPER? éS UN HOME BO...S'HO MEREIX!

MAT!CARISSIMISSIMO...NON VENIRE QUI CHE TI SPEZZO LE OSSICINA! COME FAI AD AUGURARMI 1000 DI "QUEI" GIORNI...HO SPALATO ED ASCIUGATO ACQUA PER TUTTO IL POMERIGGIO! ARGHHHHH
E PENSARE CHE SONO CONTRO OGNI FORMA DI VIOLENZA...
OK TI PERDONO.PEACE & LOVE!!!

4:27 p. m.  
Blogger 3my78 said...

Ma è Eric Cartman l'omino di South Park...troppo bellino come personaggio:-)

3:00 a. m.  
Anonymous Anònim said...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

8:35 a. m.  
Anonymous Anònim said...

leggere l'intero blog, pretty good

11:37 a. m.  
Anonymous Anònim said...

quello che stavo cercando, grazie

3:40 p. m.  
Anonymous Anònim said...

leggere l'intero blog, pretty good

10:25 p. m.  
Anonymous Anònim said...

Perche non:)

9:34 a. m.  
Anonymous Anònim said...

necessita di verificare:)

10:08 a. m.  
Anonymous Anònim said...

imparato molto

11:50 a. m.  
Anonymous Anònim said...

quello che stavo cercando, grazie

1:59 p. m.  
Anonymous Anònim said...

Perche non:)

3:12 p. m.  
Anonymous Anònim said...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

3:51 p. m.  
Anonymous Anònim said...

imparato molto

5:11 p. m.  
Anonymous Anònim said...

Si, probabilmente lo e

11:08 a. m.  
Anonymous Anònim said...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

9:58 p. m.  
Anonymous Anònim said...

good start

1:19 a. m.  
Anonymous Anònim said...

Perche non:)

3:50 a. m.  
Anonymous Anònim said...

quello che stavo cercando, grazie

4:07 p. m.  
Anonymous Anònim said...

necessita di verificare:)

1:44 a. m.  
Anonymous Anònim said...

La ringrazio per Blog intiresny

1:50 a. m.  
Anonymous Anònim said...

molto intiresno, grazie

1:52 a. m.  
Anonymous Anònim said...

imparato molto

11:35 a. m.  
Anonymous Anònim said...

La ringrazio per Blog intiresny

2:02 p. m.  
Anonymous Anònim said...

imparato molto

9:22 p. m.  
Anonymous Anònim said...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

1:22 a. m.  
Anonymous Anònim said...

imparato molto

12:48 a. m.  
Anonymous Anònim said...

necessita di verificare:)

12:55 a. m.  
Anonymous Anònim said...

Perche non:)

6:21 a. m.  
Anonymous Anònim said...

molto intiresno, grazie

4:55 p. m.  
Anonymous Anònim said...

necessita di verificare:)

12:49 p. m.  
Anonymous Anònim said...

leggere l'intero blog, pretty good

5:56 p. m.  
Anonymous Anònim said...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

11:43 p. m.  
Anonymous Anònim said...

Si, probabilmente lo e

4:09 a. m.  
Anonymous Anònim said...

necessita di verificare:)

8:57 p. m.  
Anonymous Anònim said...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

4:31 a. m.  
Anonymous Anònim said...

quello che stavo cercando, grazie

6:43 p. m.  
Anonymous Anònim said...

good start

6:11 a. m.  

Publica un comentari a l'entrada

<< Home